Erbario sensibile – Olea europea

Olea europea, l’amato olivo che ci ha visti tutti nascere e tutti vediamo morire.

L’olivo ha sempre scandito il tempo qui, mi sembra di questo testimonianza il suo crescere tra le pietre, sulle pietre, come le pietre.

IMG_20170716_191742-01

Ordine: Lamiales Bromhead
Famiglia: Oleaceae Hoffmanns. & Link
Tribù: Olaceae

Genere: Olea L.

Talmente è radicato qui l’olivo, in tutti i sensi, che nel tempo del mito, ad alcuni ragazzi poteva capitare di essere tramutati in olivi, la pelle corteccia, le braccia fronde, linfa nelle vene.

Poco più in la, Eracle abbatte i giganti scagliando enormi massi abitati da una vecchia.
 IMG_20170618_155601-01

Pietre e tronchi contorti e rugosi, foglie verdi che argentano al vento. Questo si vede ovunque.
Tragedia monocolturale tramutata in bellezza.

IMG_20170618_152154-01

L’olivo è simbolo stesso della civilizzazione, donato da Atena in persona ai greci, per i quali era albero sacro perché utile a illuminare le notti, medicare le ferite e nutrire il popolo.
A quel tempo i soldati di Atene proteggevano l’olivo ed estirparne uno era sacrilegio punito con la pena capitale.
Coi pochi mezzi del tempo, gli ulivi venivano contati costantemente, per essere sicuri non ne mancasse nessuno.

Tutto cambia

Tutto cambia ma l’ulivo, come le pietre, continua ad essere ulivo, ad essere un cibo medicina, il re della cucina mediterranea, grazie alle olive che dona, ricche di un preziosissimo olio dalla composizione estremamente simile al sebo della pelle.

O meglio, visto che l’olivo è sicuramente più antico di noi, dovremmo iniziare a dire che è il nostro sebo ad avere una composizione molto simile all’olio d’oliva.

L’acido oleico, che contiene in concentrazioni altissime, è il più abbondante tra gli acidi grassi monoinsaturi a lunga catena presenti nel nostro corpo, ed ha proprietà nutrienti ed emollienti per la pelle.
Anche lo squalene contenuto nell’olio d’oliva è tra i principali componenti della superficie epidermica.

Contiene inoltre una frazione insaponificabile (1%-2%) che apporta elementi attivi antiossidanti come clorofilla, vitamina E, fitosteroli, con proprietà antinfiammatorie e riparatorie.

Per uso esterno ha le seguenti proprietà:

  • nutriente
  • lenitiva
  • emolliente
  • antiossidante
  • protettiva dagli agenti atmosferici (freddo, vento e sole)

È l’unico olio a poter essere utilizzato non miscelato ad altri oli per la preparazione del sapone.
Il sapone fatto col 100% di olio d’oliva (il mio Vulìa) è un sapone molto compatto e delicato, man mano che stagiona diventa via via più duro e bianco, come una pietra.

vulìa blog.JPG

Utilizzo l’olio d’oliva nella produzione di questi prodotti:

Vulìa – sapone cosmetico per pelli delicate
Scacciapensieri – sapone lenitivo miele e calendula
Sogno di Piuma – sapone riequilibrante lavanda menta e rosmarino
Mente Fresca – sapone purificante all’argilla verde
Scrub Cafè – sapone esfoliante corpo
Sikalìndi – sapone per pelli miste fico d’india limone e rosmarino
Leucàsia – sapone delicato viso con latte vino negroamaro e cannella

Linea ànemo con olio extravergine d’oliva prodotto dall’azienda agricola Fontanelle di Otranto):
ànemo crema viso
ànemo crema fluida corpo
ànemo fluido idratante capelli

Per maggiori informazioni e acquisti scrivimi a info@mirodia.it

Annunci